• Resi
    Diritto di recesso
  • Garanzia 2 anni
    2 anni di garanzia
  • ResiDiritto di recesso
  • Garanzia 2 anni2 anni di garanzia
Contattaci

Come purificare l'aria di casa: i rimedi green

31 gennaio 2020
Categoria: Cura della casa

Soprattutto durante i mesi invernali, trascorriamo molto più tempo in casa che all’aperto. Assicurarsi di vivere in un ambiente con un’aria pura e sanificata è fondamentale per godere di una buona salute. In questo articolo, abbiamo raccolto alcuni dei più efficaci rimedi per purificare l’aria di casa in modo ecologico.

 

I crescenti livelli di inquinamento dell’aria esterna, stimolati da tanti fattori come traffico, combustibili fossili e gas di scarico industriali sono abbastanza preoccupanti da farci desiderare di rimanere in casa il più possibile. Tuttavia, anche l’aria interna delle nostre abitazioni non è esattamente pulita o sana come vorremmo credere. L’aria interna, infatti, può essere anche più inquinata rispetto a quella esterna. Dato che trascorriamo molto più tempo in ambienti chiusi piuttosto che all’aperto, è importante fare in modo che l’aria che respiriamo nelle nostre case sia pulita e sanificata, specie durante i mesi invernali in cui tendiamo a tenere chiuse porte e finestre per non disperdere il calore.

Dal momento che germi e batteri non hanno alcun odore, normalmente si tende a sottovalutare la loro presenza, ma avere l’aria di casa non purificata e quindi piena di microrganismi è un fatto da non trascurare. Respirare aria sana in casa è infatti importante per sentirci a nostro agio tra le mura domestiche, preservare il nostro stato di salute e migliorare la qualità del sonno. 

La nostra casa è il luogo per eccellenza dove rilassarsi e stare bene. È pertanto fondamentale avere la garanzia di respirare aria sana e pulita. A tal proposito, esistono alcuni rimedi ecologici per purificare l'aria di casa dai microrganismi e dagli agenti inquinanti. Vediamo i principali.

Purificare l’aria di casa: i rimedi ecologici

1. Aprire spesso le finestre

Può sembrare scontato, ma il primo accorgimento per ostacolare la proliferazione dei microrganismi è aprire spesso le finestre e arieggiare. Una casa che non gode di un buon ricircolo di aria è l’ambiente ideale per lo sviluppo di microrganismi, muffe e altri agenti indesiderati e la ragione per cui possono svilupparsi allergie. Aprire le finestre permette un ricambio di aria e ossigena le stanze in modo naturale.

2. Procurarsi piante per interni 

Alcune piante hanno la capacità di togliere dall’aria le sostanze organiche volatili e pertanto sono particolarmente utili per purificare l’aria di casa. Alcune delle più efficaci sono l’aloe vera, il ficus, il bambù, lo spatifillo, l’edera e il photos. È bene ricordare che l’inquinamento domestico, oltre a essere provocato dalla presenza delle persone e degli animali, è dovuto a molti altri fattori, dal fumo di sigaretta al gas dei fornelli, e da molti prodotti che utilizziamo quotidianamente come deodoranti, detersivi e candele che rilasciano nell’aria sostanze chimiche tossiche.

3. Limitare l’uso dei prodotti inquinanti

Come detto, molti dei prodotti che utilizziamo abitualmente possono rappresentare un agente che va a peggiorare la qualità dell’aria della nostra casa. Ai già citati deodoranti per ambiente e candele profumate, si aggiungono i fumi da combustione (legno, gas, carbone, cherosene), i materiali usati per la costruzione e gli arredi che rilasciano sostanze nocive nel tempo e quelli per la pulizia.  

4. Passare l’aspirapolvere regolarmente

Spesso i microrganismi e gli altri agenti inquinanti si depositano sul pavimento e, al nostro passaggio, tendono a sollevarsi e peggiorare la qualità dell’aria. Passare l’aspirapolvere almeno una volta ogni due giorni e spolverare mobili e arredi, può aiutare a limitare il problema.

5. Depurare l’aria con un purificatore d’aria domestico

Per rendere l’aria di casa più pura e sana questi semplici accorgimenti potrebbero non bastare. Per essere certi di ottenere dei risultati ottimali, meglio allora procurarsi la strumentazione adeguata.

Per purificare l’aria di casa dai microrganismi e dagli inquinanti in nostro soccorso può venire un purificatore d’aria. La maggior parte dei purificatori di aria presenti in commercio utilizza un sistema di filtraggio, costituito in genere da uno o più filtri HEPA o ai carboni attivi, che raccolgono le impurità dell’aria. Se è vero che l’aria così trattata risulta più leggera, gli svantaggi di questo sistema sono diversi.

Da un lato, i filtri HEPA e ai carboni attivi devono essere sostituiti periodicamente, circostanza che comporta un costo continuo nel tempo e aggiuntivo a quello sostenuto per l’acquisto del purificatore. Dall’altro, questo sistema non uccide i batteri ma, semplicemente, li intrappola e accumula all’interno dei filtri. Di fatto semplicemente li sposta da un luogo all’altro all’interno della casa. Il vero limite di questo tipo di purificatori per l’aria, tuttavia, è che i microrganismi e gli inquinanti catturati sono solo quelli presenti in sospensione nell’aria: nessuna azione efficace viene sviluppata su quelli presenti sulle superfici, i mobili, il pavimento, i tappeti, i tendaggi, i divani e sulle decine, se non centinaia, di oggetti che teniamo in casa e che spesso sono un ricettacolo di batteri. Si pensi, ad esempio, alla cuccia di fido.

Ozobox: il purificatore d’aria che sanifica e disinfetta ogni angolo di casa 

Al contrario della maggior parte dei purificatori in commercio, Ozobox è un ozonizzatore multifunzione che non ha bisogno di alcun filtro, cartuccia, ricarica o detersivo per funzionare, fatto che lo rende un elettrodomestico ecologico al 100%. La sua tecnologia si basa non sui filtri HEPA e simili, ma su tre molecole completamente naturali – ozono, ioni negativi e raggi UV – che vengono portate in concentrazione nella stanza e agiscono direttamente sulla membrana cellulare e sulle parti interne dei batteri e dei virus, che vengono dissolte per ossidazione. I microrganismi presenti nell’aria, infatti, una volta entrati in contatto con l’ozono, vengono uccisi (batteri e allergeni come pollini dei fiori, acari e muffe) o inattivati (virus), rendendo gli ambienti più sani e anallergici. Oltre a permettere nel tempo un reale risparmio sull’acquisto di filtri e sullo smaltimento di rifiuto secco, questo sistema sanifica contemporaneamente l’aria e tutto ciò che è presente nella stanza - oggetti, tappeti, arredi, superfici - vale a dire i luoghi dove si annida la maggior parte dei batteri e dei microrganismi. 

A seconda del programma selezionato, è possibile scegliere se purificare l'aria, sanificare l’aria o semplicemente deodorare l’aria. Ozobox, infatti, sfrutta il potere disinfettante dell’ozono per eliminare anche i cattivi odori e rigenerare l’aria di casa.

L’ozonizzatore domestico Ozobox rappresenta la scelta ideale se stai cercando un apparecchio multifunzione semplice da usare, portatile, ecologico e capace di portare benessere in casa. Respirare dell'aria fresca e priva di microrganismi e allergeni è infatti la chiave per vivere una quotidianità casalinga più sana e confortevole, migliorando la qualità del sonno e delle tue giornate.

Scopri di più su Ozobox