• Resi
    Diritto di recesso
  • Garanzia 2 anni
    2 anni di garanzia
  • ResiDiritto di recesso
  • Garanzia 2 anni2 anni di garanzia
Contattaci

L’ozono inattiva il Coronavirus

16 luglio 2020
Categoria: Ozono

Come agisce l’ozono sul coronavirus: i risultati della ricerca

Abbiamo già studiato cos’è l’ozono e quali sono le sue proprietà ma grazie alla pubblicazione scientifica arrivano i primi dati ufficiali sul suo utilizzo anche in campo medico. La ricerca infatti è stata condotta per trovare un modo più veloce e meno costoso per sterilizzare gli ambienti di aggregazione (come ad esempio ospedali, ambulatori, sale di incontro, etc..). 

Al momento infatti si procede ancora con la sanificazione manuale attraverso prodotti a base di alcool ma sul lungo termine si rischierebbe una non sostenibilità della metodologia poichè è un sistema che richiede molto tempo ed energia, costi e rischio elevato di intossicazione e nessuna garanzia di risultati definitivi.

Per questo il team di studiosi ha deciso di procedere con l’esperimento con l’ozono confermando così che questo gas è in grado di inattivare il coronavirus.

L’esperimento

 

L’esperimento è stato svolto in diverse fasi ma con finalità parallele, così da avere risultati immediati. 

Fase 1: inizialmente infatti è stato fatto “crescere” il coronavirus all’interno di alcune cellule, e soltanto successivamente è stato diffuso su una lastra di acciaio inossidabile inserita all’interno di un contenitore a chiusura stagna per garantire che la sperimentazione si svolgesse nella massima sicurezza, evitando ogni rischio di diffusione del virus e di alterazione dei dati scientifici.

Fase 2: successivamente, tramite un generatore di ozono, il contenitore contaminato è stato trattato, ma con due esposizioni diverse. La prima di 55 minuti per una concentrazione di ozono di 6 PPM (Parti per Milione) prevedeva una quantità di ozono in base alle disposizioni del Ministero della Salute, del Lavoro e del Benessere. 

La seconda di 60 minuti per una concentrazione di ozono di 1 PPM (Parti per Milione) invece in base ad un coefficiente utilizzato per la decontaminazione tramite ozono dal corpo di emergenza del dipartimento dei Vigili del Fuoco e del Ministero degli Affari Interni e delle Comunicazioni.

Fase 3: nell’ultima fase, dopo l’esposizione, è stato inoculato il virus in alcune cellule e si è proceduto all’analisi e al calcolo dell’indice di contagiosità. In entrambi i casi l’ozono ha moltiplicato per 10 l’efficienza di disattivazione del virus.

Effetti positivi dell’ozono sulla salute

Grazie a questi esperimenti che di giorno in giorno si moltiplicano grazie all’instancabile lavoro della comunità scientifica si scopre come l’ozono sia fondamentale per il contenimento della pandemia. Ma questo prezioso gas non è utile soltanto a inattivare il coronavirus, ma fa anche bene alla bellezza, alla nostra salute e a quella dei nostri bambini.

Per questo è così importante capire cos’è un ozonizzatore domestico e a cosa serve, per scoprire tutti i suoi molteplici utilizzi in casa e persino nelle nostre automobili.

Un ozonizzatore, ha potenzialità enormi, anche se è molto importante essere informati per sceglierli affinchè siano portatori di benessere. Utilizza l’aria e l’acqua per sanificare l’ambiente, gli oggetti e le superfici.

Aria 

Che sia in casa, in ufficio, in auto o in una camera d’albergo, neutralizza gli agenti inquinanti e le particelle di cattivo odore. Inutile sottolineare l’importanza di respirare aria pulita per contrastare le allergie causate dai pollini delle piante, dal pelo di animale e dagli acari della polvere. Maggiori dettagli puoi trovarli qui ozono per sanificare l’aria.

Acqua 

Sanificare microbiologicamente l’acqua del rubinetto delle nostre case significa abbattere i microorganismi, i residui dei pesticidi, il cloro ma lasciare intatti i sali minerali fondamentali per il corretto equilibrio dell’organismo.
I benefici di ottenere acqua sanificata non si limitano alla sola acqua da bere, perché è possibile utilizzarla anche per il lavori domestici, per la pulizia di pavimenti, vetri e superfici risparmiando sui detersivi ma soprattutto portando un maggiore rispetto all’ambiente. L’acqua ozonizzata è utile anche per l’utilizzo in cucina. Basti pensare alla pulizia di frutta e verdura.
Maggiori dettagli puoi trovarli qui: Ozono per sanificare l’acqua di casa

 

L’ozono ha veramente un ventaglio di applicazioni importanti, la comunità scientifica ogni giorno produce nuovi test e nuove scoperte. Tuttavia non va dimenticato che l’ozono è anche un potente ossidante e un utilizzo non consapevole può trasformare le virtù in difetti. 

Per questo noi di Ozobox abbiamo applicato la ricerca scientifica nel nostro apparecchio brevettato, per fare in modo che senza nessuna competenza tecnica, grazie ai 20 programmi microbilogicamente testati tutti possano trarre solo i vantaggi da questo potente alleato della natura senza compromettere gli oggetti e gli ambienti di casa.

Clicca qui per scoprire tutte le altre applicazioni dell’ozono di Ozobox!